Monsanto e la finta rete di agricoltori

Un’ indagine di Greenpeace ha rivelato che nel 2017 la Monsanto ha pagato un’azienda di consulenza per creare una finta rete di agricoltori a livello europeo per promuovere il glifosato, l’ingrediente chiave del famoso erbicida della Monsanto, il Roundup.
Questo mentre migliaia di persone, si mobilitavano per chiedere all’unione Europea il bando permanente di questo pericoloso erbicida.

La campagna pro-glifosato è stata guidata dalla Red Flag Consulting, una società con base a Dublino, attraverso attività di pubbliche relazioni e una massiccia presenza negli stand delle fiere agricole in diversi paesi dell’UE, inclusa l’Italia. Sono stati ricollegati a questa operazione 33 eventi dall’inizio del 2017.

Alla campagna ha collaborato anche la Lincoln Strategy, la società che ha condotto la campagna presidenziale di Donald Trump nel 2016.

La finta rete comprende Libertà di coltivare in Italia, Agriculture et Liberté in Francia, Free to Farm nel Regno Unito, Raum für Landwirtschaft in Germania, Libertad para consultar in Spagna, Rolnictwo Dobrej Praktyki in Polonia e Vrijheid om te Boeren nei Paesi Bassi.

Nel 2017 oltre un milione di persone in tutta Europea ha chiesto all’Unione Europea lo STOP di questo erbicida pericoloso.

Ma gli interessi delle multinazionali sono enormi ed è stato autorizzato nuovamente per altri 5 anni.

L’Italia ha detto che avrebbe eliminato il glifosato entro 3 anni: questo impegno deve essere mantenuto con un programma chiaro per il phase-out di questo erbicida, già avviato in altri Paesi.

Dobbiamo ridurre l’utilizzo di fitofarmaci nei nostri campi per promuovere sempre più un’agricoltura di qualità, che punti a tutelare le risorse naturali e gli interessi di consumatori e agricoltori, piuttosto che il fatturato di qualche multinazionale.

Leggi qui l’indagine completa di Greenpeace

Seguici su

Newsletter

Post correlati

Prendiamoci Cura sostiene l’iniziativa pubblica “Prima le persone”

Anche la nostra associazione, attraverso il Comitato "Insieme senza...

Anche Prendiamoci Cura sostiene la candidatura di Riace al Nobel per la Pace

Riace candidata al Nobel per la Pace 2019. L’idea...

Greta Thunberg e il coraggio di essere giovani

Lei si chiama Greta Thunberg, è svedese, ha quindici...

Monsanto finalmente condannata a risarcire

E' notizia di questa estate che l’azienda di biotecnologia...

Glifosato, 48 eurodeputati si sottopongono a test: tutti positivi

"Tutti coloro che dovranno decidere sul futuro del Glifosato...

Sponsor

spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_imgspot_img

Nella stessa categoria

“Dal carrello al piatto”, consigli per una sana alimentazione

#Oltreiperimetri è un progetto di Welfare di Comunità del territorio del Rhodense.Nasce per individuare e mettere in atto nuove modalità d’intervento e di azione...

“…con le mani nella terra!”

5 incontri gratuiti per imparare a "mettere le mani nella terra"! Coltivare Comunità è un progetto finanziato da Regione Lombardia grazie al bando Terzo Settore...

Il ginepraio delle proteste degli agricoltori

In queste settimane si è data ampia notizia su tutti i canali di informazione della protesta da parte degli agricoltori, il cosiddetto "popolo dei...