Prendiamoci Cura e i produttori: Azienda Agricola “La Grilla”

20 settembre 2016

L’Azienda Agricola “La Grilla” di Bricola Paola ha sede  a Parodi Ligure (Al), è una piccola realtà a conduzione famigliare della superficie complessiva di circa 12 ettari di cui 4,5 ettari coltivati a vigneto (Cortese di Gavi Docg e Dolcetto D’Ovada Doc), 2 ettari coltivati ad ortaggi (patata, cipolla, aglio, zucca), 3,5 ettari coltivati a seminativi (erba medica, frumento) ed i restanti destinati a boschi cedui. L’azienda e’ condotta dalla titolare Paola con l’aiuto del papà Bruno e del marito Fausto. Paola, da sempre appassionata della campagna e dei suoi frutti , ha raccolto le redini dell’azienda dal papà nell’anno 2001.

Da sempre l’azienda ha avuto un indirizzo prevalente vitivinicolo di tipo convenzionale con produzione di uva dolcetto  atta a divenire Dolcetto d’ Ovada DOC  e poi verso la fine degli anni 90 anche con l’uva cortese atta a divenire Cortese di Gavi DOCG.

A margine dell’attivita’ vitivinicola l’azienda si dedica anche alla produzione di patate (circa 350 quintali l’anno) ,di erba medica, grano e fino -all’arrivo in massa dei cinghiali- anche mais.

A seguito dell’iniziativa promossa dalla Comunita’ Montana Alta Val Lemme e Alto Ovadese e dall’Associazione Oltregiogo nata per far conoscere e valorizzare i nostri territori, l’azienda ha aderito al progetto di  semina per la produzione di patate “biologiche” su un piccolo appezzamento di terreno da sempre poco fertile ,anche per la presenza di sassi , per una superficie di circa 1000 metri quadrati  posto in localita’ Leprin sulla sponda dx del Torrente Albedosa e dove nella precedenti annate agrarie era stato seminato il grano.

Questo progetto chiamato  “Mettiamo Radici” è la costruzione di una filiera partecipata tra produttori e GAS, per la produzione di patate italiane di varietà vivaldi/cicero con metodo di coltivazione biologica in un territorio di monocoltura della vite, ma che ha sempre visto in passato la capacità e la vocazione per una biodiversità ed un equilibrio ambientale che permetteva di valorizzare luoghi di campagna, zone rurali preziose.

Dunque un patto di co-produzione che difende oltre al territorio, le radici di agricoltori, i loro diritti e la loro dignità di persone, uomini e donne.

Gli attori principali sono i produttori, i GAS, e i produttori dei GAS come Maurizio Gritta della Coop. Iris e Giorgio e Luigia della Azienda Rugrà, che hanno seguito dall’inizio questo progetto, e che continuano a “coltivarlo”.

Il progetto è ufficialmente partito nei primi mesi del 2008, ad aprile è stata firmata la pergamena del patto di co-produzione.

Si puo’ certamente sostenere che quest’esperienza  avviata e intrapresa da Paola e Fausto e dagli altri produttori aderenti al progetto con entusiasmo e speranza si e’ rivelata molto positiva e ricca di soddisfazioni e sta proseguendo cercando di coinvolgere sempre più il territorio e altri GAS.

 

Video intervista azienda La Grilla

mettiamo-radici-pergamena

 

 

Tag:

Nessun commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento