Comitato per il Diritto alla Salute

31 Mag 2018

In questa sezione riportiamo tutte le notizie, a volte drammatiche, che riceviamo sull’argomento Pesticidi.

La filiera della mela della Val di Non è solo il pretesto per affrontare una questione di interesse nazionale che coinvolge produttori, consumatori e istituzioni. Il recente rapporto nazionale sulla presenza di pesticidi nelle acque redatto dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, colloca infatti la provincia di Trento al secondo posto in Italia, preceduta solo dal Veneto. I principi attivi non rimangono confinati al campo o al frutteto su cui sono somministrati ma si disperdono nell’ambiente circostante.

Nelle aree frutticole intensive della mela trentina coltivate con il metodo della lotta integrata proseguono praticamente per tutto l’anno i trattamenti con pesticidi. Conseguentemente si riduce la libera fruibilità del territorio ed il piacere della primavera, oltre che ovviamente mettere a rischio la salute dei cittadini.

Il Cds della Val di Non offre il servizio di informare sui pesticidi che probabilmente utilizzeranno gli agricoltori in questo periodo. Ultimo bollettino disponibile.

Articoli sul tema:

L’UE vieta i pesticidi killer

Dossier Repubblica: Pesticidi, siamo alla frutta

Allarme del CDS: molti trattamenti, meno libertà di uscire

Organizzazione Pesticide Action Network “PAN”

Consigli per sensibilizzare alla riduzione dei pesticidi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag:

Nessun commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento