Berlino, l’Orso d’Oro e Fuocoammare: punti di vista sulla questione “migranti”

La nostra associazione è in contatto da qualche anno con il collettivo Askavusa di Lampedusa, da quando abbiamo cercato di organizzare insieme una presenza del mondo dei GAS nell’isola per aiutare le economie famigliari quando iniziarono gli sbarchi e nessuno andava più a Lampedusa.

Condividiamo con voi una riflessione sull’ennesima, grande rappresentazione delle migrazioni e di Lampedusa dopo il l’Orso d’Oro al film di Gianfranco Rosi “Fuocoammare”.

A chi serve? Perché vengono ancora una volta celate le cause delle migrazioni? Le responsabilità dell’UE nel provocarle? Cosa sono gli Hot-spot e i centri di detenzione per migranti? Perché chi scappa dalle guerre e dallo sfruttamento non può viaggiare in maniera sicura e normale?

Alla vigilia di un nuovo attacco in Libia che provocherà migliaia di sfollati e migranti:
 a chi serve la rappresentazione di Lampedusa porta d’Europa, lampedusani brava gente o addirittura eroi e dei militari che salvano vite in mare?

A scriverci è il portavoce di Askavusa (tradotto: la scalza), Giacomo Sferlazzo, e ci offre un punto di vista disincantato e democratico dell’ultimo film di Rosi >> buona lettura

Seguici su

Newsletter

Post correlati

La Spesa Sospesa diventa ancora più Solidale

Prosegue l'iniziativa presso i Mercati Contadini di Prendiamoci Cura,...

“Trattori in movimento”: ma verso dove?

L'agricoltura convenzionale è vittima del sistema iniquo in cui...

“Dal carrello al piatto”, consigli per una sana alimentazione

#Oltreiperimetri è un progetto di Welfare di Comunità del...

“…con le mani nella terra!”

5 incontri gratuiti per imparare a "mettere le mani...

Il ginepraio delle proteste degli agricoltori

In queste settimane si è data ampia notizia su...

Sponsor

spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here


spot_imgspot_img

Nella stessa categoria

Sostieni Prendiamoci Cura con il tuo 5×1000

Sostienici con il tuo 5x1000, sosterrai i progetti dell'associazione Prendiamoci Cura. Inserisci il codice fiscale dell'associazione 93545780152 nel riquadro specifico del tuo 730 come...

La Spesa Sospesa diventa ancora più Solidale

Prosegue l'iniziativa presso i Mercati Contadini di Prendiamoci Cura, in collaborazione con le Associazioni presenti sul territorio, volta a coinvolgere i produttori e la...

Prendiamoci Cura presente alla giornata dello Sbaracco a Rho

Sabato 9 marzo a Rho è prevista, come ogni anno, la giornata dello Sbaracco: iniziativa annuale volta a promuovere il commercio di "vicinato", dove...